ARCHIVIO (comunque indiziario) degli Uffici per la Immaginazione Preventiva
documenti

IMPRINTING R, OTTOBRE 1977 . Prima parte: Dramophone di Fabio Mauri con un testo di Cesare Milanese (fotografie di Elisabetta Catalano); seconda parte: Dibattito alla FLM . L'azione "Dramophone"  espone il tema in modo oggettivo e  muto, con ansia e pessimismo radicali, al modo di un'azione. Nel tragitto, Freud, questa volta e' di necessita' chiave e diagnosi. Come ogni diagnosi, viene insinuato, e' anche schema di suggerimento. Chiude il soggetto in un modello di patologia piu' vivibile di altri: l'effetto "incisore" (uccisore) di una cultura. Ai piedi di Chaliaplin junior cantano i dischi del padre). Alle spalle di Chaliaplin e' posto il disegno del disco / mondo gia' inciso). Per una condizione necesaria di transito tra passato e futuro, l'io di autore, in ordine al senso privato e a quello poco eliminabile dell'oggettivita',  si riconvince di "storia", come intellettuale ricerca di un significato "vero". L'esperienza di un metodo, indiretta, contro l'esperienza diretta, priva di un metodo. La scelta di domicilio in Imprinting, per l'autore, ha questo senso.(fm)  


Indice fascicoli
 Immaginazione Preventiva
Pag. 157 > vai a pag. 73

Home Page